Bonfante Interior Contractor
19/09/2020

Hotel Val di Sogno

Hotel Val di Sogno

Entrare nella nuova hall dell’Hotel Val di Sogno a Malcesine è oggi una nuova esperienza, fatta di una fresca e rinnovata accoglienza, in cui si viene invitati fin da subito ad immergersi nel relax e nella ricercatezza di questo hotel. E’ ancora una volta lo studio OVRE, diretto dagli architetti Giulia Delpiano e Corrado Conti ad essere incaricato del restyling di alcune aree di questa perla della riviera gardesana.

Per realizzare i mobili, tutti rigorosamente disegnati da OVRE, i progettisti hanno scelto di affidarsi alla sapiente esperienza di Bonfante Interior Contractor che ha prodotto per loro anche le nuove camere.

L’obiettivo perseguito dai proprietari e condiviso con i designers è stato quello di definire uno spazio di ingresso in cui i dettagli, la qualità del design e del mobilio, abbracciassero l’ospite in un senso di eleganza e raffinatezza contemporanea, in cui il tocco vintage caratterizzante lo stile dello studio sottolineasse il calore residenziale di un boutique hotel sempre più ricercato. La consolle di ingresso rappresenta da subito questa visione, permettendo nella sua eleganza anche un approccio funzionale come i drinks di benvenuto.

Il welcome table, introdotto in uno spazio living con eleganti pouf e poltroncine in velluto, è stato pensato come una lama di vetro fluttuante di fronte al lago, invitando l’ospite a godere da subito dell’incantevole vista offerta da ampie vetrate alle spalle dei receptionist.

Anche alcune delle camere hanno goduto di un restyling dello studio che ne ha curato il nuovo concept ed il design di ogni singolo pezzo donando un nuovo carattere, basato su un’attenta ricerca di finiture ed un meticoloso approccio al dettaglio. Grazie alla sinergia tra OVRE e Bonfante Interior Contractor è stata possibile una minuziosa scelta delle finiture e tecnicismi adatti al mondo alberghiero, senza dover rinunciare alla personalizzazione totale dei pezzi.

Entrando ci accoglie NANA una spaziosa consolle porta frigo con specchio circolare, in essa convergono le necessità di un contenitore funzionale all’hospitality ed insieme la continua elaborazione di forme nuove, personali e ricercate. Come del resto i pouf che diventano tavolini una volta rimosso il cuscino in velluto. Per permettere una visione del lago direttamente dal letto, gli spazi sono stati rivisti localizzando la testata al centro dell’ambiente e destinando gli angoli dell’ambiente a guardaroba aperti e funzionali ma insieme eleganti e di grande effetto.

Le carte da parati e gli accessori contribuiscono a creare una dimensione accogliente e caratterizzante di camere che vogliono essere vissute e ricordate e che sono dedicate ai nuovi viaggiatori proiettati al domani ma con la voglia di viversi il presente.